Disponibili i primi risultati del progetto SeaForest LIFE

Nell’ambito dell’Azione A1.1 è stata eseguita la valutazione dell’estensione dell’habitat, nelle aree Blue Carbon oggetto di studio, mediante l’analisi di immagini satellitari multispettrali ad alta e a media risoluzione. Mediante le immagini satellitari siamo stati in grado di rilevare la presenza e l’estensione delle praterie con differenti gradi di densità e di copertura (<25% al 100%). Questi sistemi, in combinazione con le osservazioni in situ, rappresentano strumenti efficaci per mappare l’estensione delle praterie di Posidonia oceanica minimizzando le emissioni di CO2 connesse allo svolgimento delle attività di rilievo in situ. Tale attività di analisi, svolta avvalendosi del Remote Sensing, è stata condotta principalmente dal personale qualificato ISPRA, con il supporto del servizio esterno dello Spin-off  dell’Università della Calabria “3D Research”, che si è occupato principalmente della procedura di correzione della colonna d’acqua. Sono state aggiornate tutte le cartografie delle praterie di P. oceanica, ricadenti nelle aree Blue Carbon oggetto di studio, nell’arco temporale compreso tra il 1999–2019.

Dal punto di vista delle variazioni sono state riscontrate lievi riduzioni delle superfici coperte dai posidonieti in tutte le aree Blue Carbon ricadenti nei tre Parchi Nazionali (Parco Nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena, Parco Nazionale dell'Asinara, Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni). Sono stati inoltre predisposti, per tutti i tre Parchi Nazionali oggetto di studio, gli strati informativi per il calcolo dello stoccaggio del carbonio da parte dei posidonieti, mediante il modello Invest.

Parallelamente è stato svolto uno studio cartografico al fine di quantificare la pressione indotta dall’ancoraggio delle imbarcazioni da diporto sulle praterie presenti nelle aree Blue Carbon oggetto di indagine. Tale indagine è stata svolta, mediante l’analisi di immagini satellitari, adoperando procedure semi-automatiche ed automatiche di riconoscimento delle imbarcazioni. I dati acquisiti hanno permesso di quantificare il livello di pressione esercitata dalla nautica da diporto sull’habitat Blue Carbon P. oceanica.

Dai primi risultati ottenuti emerge che nei Parchi Nazionali indagati sono proprio le aree Blue Carbon a rappresentare le zone a maggiore frequentazione del turismo da diporto. Nelle suddette aree gran parte degli ancoraggi vengono effettuati in prevalenza sull’habitat a P. oceanica, con prevedibile impatto e degrado sullo stato di conservazione dei posidonieti con possibili riflessi sulla capacità di produzione di Blue Carbon e di stoccaggio della CO2.

La relazione completa è stata caricata nella sezione Prodotti del nostro sito ed è consultabile qui.

Questionario on-line

Sei un operatore turistico? Vivi vicino alla costa? La frequenti almeno nel periodo estivo?

AIUTACI A RACCOGLIERE INFORMAZIONI

Sono giorni nei quali purtroppo dobbiamo giustamente restare in casa, allora perché non spendere pochi minuti per dare una grossa mano al nostro progetto?

Un modo per tornare al mare almeno con la mente!

Sai cos'è una prateria di Posidonia? Come vorresti fossero gestiti gli ormeggi nelle aree marine protette? Conosci il progetto SeaForest LIFE? E la Rete Natura 2000?

DICCI LA TUA!

Compilando questo breve questionario ci darai una grande mano per poter agire concretamente verso la conservazione delle praterie di Posidonia, tenendo conto delle esigenze e delle necessità di TUTTI.

 

OPUSCOLO SEAFOREST LIFE

Fresco di stampa il nuovo opuscolo di SeaForest LIFE.

La pubblicazione, frutto della collaborazione tra i diversi partner di progetto, riassume gli obiettivi e mostra i primi risultati che SeaForest LIFE sta ottenendo nella lotta al cambiamento climatico e nella conservazione del posidonieto nelle aree di progetto.

Stiamo cercando di mettere in piedi un sistema che possa essere esportato in tutto il Mediterraneo e che, attraverso la vendita di crediti di carbonio derivanti dalle azioni di conservazione rivolte verso la Posidonia oceanica, ci permetta di contrastare le emissioni di CO2 in atmosfera e riconosca economicamente i servizi ecosistemici che questa pianta marina offre a tutti noi.

L'opuscolo verrà presentato in anteprima ad Hannover alla X coferenza mondiale dell'Ecosystem Services Partnership (ESP).

Scarica la versione PDF dell'opuscolo e scopri tutto sul progetto SeaForest LIFE.

ESP10 Hannover

Oggi, 24/10/2019, abbiamo presentato il nostro progetto al X convegno mondiale sui servizi ecosistemici organizzato dall'Ecosystem Services Partnership ad Hannover in Germania.

Siamo stati invitati e ospitati a questo grande evento dallo stand di LIFE comunicazione e questo per noi è motivo di grande orgoglio.

La nostra ultima pubblicazione e i servizi ecosistemici offerti dalla Posidonia oceanica sono stati al centro dello stand e diffusi a un gran numero di addetti ai lavori provenienti da ogni parte del mondo.

Visita di moniotoraggio 2019

VISITA DI MONITORAGGIO

Si è svolta martedi 1 ottobre la visita di monitoraggio 2019 al nostro progetto.

Importante momento di valutazione e confronto con la monitor del team NEEMO – TIMESIS.

Pagina 1 di 4