NETWORKING

Nei progetti LIFE è molto importante la collaborazione tra progetti che si occupano di tematiche simili, allo scopo di scambiare esperienze e obiettivi. Per questo abbiamo avviato azioni di networking con i seguenti progetti:

BESS - Pocket Beaches Remote Monitoring Systems

Le Pocket Beaches (PB), letteralmente “spiagge tascabili”, sono piccole spiagge, limitate da promontori naturali o artificiali capaci di condizionarne il clima d’onda locale e la dinamica della linea di riva, con lo spostamento dei sedimenti provenienti da terra da apporti solidi di brevi corsi d’acqua o dall’erosione delle falesie retrostanti oppure da mare dovuti a sovralluvionamenti di corsi d’acqua viciniori, o da depositi dovuti a tempeste o a tsunami.

Il progetto “BESS”Pocket Beach Management & Remote Surveillance System si propone di realizzare un sistema di gestione di specifiche nicchie ambientali, basato su un piano di monitoraggio attivo a basso costo e ad alta componente tecnologica. I futuri piani di gestione, sulla base di una mappatura di dettaglio degli ambienti interessati, permetteranno di realizzare dei sistemi di difesa, non necessariamente strutturali, ma basati sulla buona pratica di gestione continua al fine di sfruttare la resilienza intrinseca del sistema piuttosto che irrigidirla con massi naturali o artificiali.

BARGAIN

Il progetto BARGAIN si propone di coniugare le esigenze di fruizione delle spiagge con la salvaguardia degli ecosistemi costieri in un modello pilota di SPIAGGIA ECOLOGICA, esportabile su scala nazionale/internazionale.

Questo nuovo modello di gestione della Posidonia spiaggiata ne evita il conferimento in discarica e, solo nei casi in cui non è possibile mantenerla in loco, ne promuove il riuso coerentemente con i principi dell’economia circolare e nel rispetto degli ecosistemi costieri.
La Posidonia spiaggiata può essere valorizzata grazie al brevetto ENEA n. 1424765 (depositato il 24.3.2014 e rilasciato nel 2016), con la creazione di elementi di arredo balneare (imbottiti con le foglie). Questa tecnologia, scelta per il progetto BARGAIN, è stata già sperimentata in diversi progetti nazionali ed internazionali (tra cui STRATUS, ES-PA) e nel 2019 è stato depositato il Marchio Europeo “Sidonia”.


LIFE 14/CCM/ES/000957 - LIFE BLUE NATURA

L'obiettivo principale del progetto LIFE Blue Natura è di quantificare i depositi di carbonio e i tassi di sequestro degli habitat di torbiere e praterie di fanerogame marine in Andalucia, una regione nel sud della Spagna. L'accento sarà posto su ciò che si accumula nei fondali marini, analizzando gli sviluppi futuri previsti, dal tasso di perdita di carbonio a potenziali tassi di fissazione e accumulo di carbonio, e il rapporto di emissione / sequestro di carbonio in atmosfera da parte delle praterie danneggiate. Queste informazioni consentiranno una quantificazione approssimativa dei servizi ecosistemici creati da questi habitat. Questo dovrebbe anche incoraggiare iniziative già esistenti a finanziare progetti di conservazione e ripristino degli habitat che contengono riserve di blu carbon e lo sviluppo di politiche chiave per la mitigazione e l'adattamento al cambiamento climatico, con particolare attenzione allo scambio di emissioni di carbonio o al mercato dei crediti di carbonio.

LIFE16 GIE/IT/000761 - LIFE SEPOSSO

Il progetto Life SEPOSSOSupporting Environmental governance for the POSidonia oceanica Sustainable transplanting Operations, coordinato da un nostro partner, ISPRA, ha l’obiettivo di migliorare la Governance italiana dei trapianti di Posidonia oceanica, habitat marino prioritario 1120* sensu Direttiva Habitat (1992/43/EEC), eseguiti per compensare i danni causati da opere e infrastrutture costiere. Il progetto si avvale della collaborazione di numerosi stakeholder con cui ideare e applicare buone pratiche e strumenti software innovativi, che permetteranno di aumentare l’efficacia della pianificazione e del controllo delle attività di trapianto. Ciò permetterà di contribuire all’applicazione della legislazione ambientale europea (EIA-2014/52/EU e MSP-2014/89/EU) e di sensibilizzare i cittadini sull’importanza e sul rispetto delle praterie di P. oceanica e dei siti marini della Rete Natura 2000.

Sei un soggetto interessato alla conservazione della Posidonia oceanica, ai crediti di carbonio o alle altre tematiche del nostro progetto? 

Entra nel nostro network e UNISCITI A NOI!